RedBlueDark SmallMediumLarge NarrowWideFluid
La Chrysler è sempre più Fiat PDF Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe Di Claudio   
Martedì 12 Aprile 2011 17:13

Chrysler raggiunge il secondo dei tre passaggi previsti dall'accordo con Fiat che porta la quota del Lingotto al 30% nella casa di Detroit e ''rafforza la posizione di Chrysler Group sui mercati internazionali''.

 

 

E' quanto si legge in un comunicato diffuso dal gruppo americano indicando che ''con effetto da oggi, la quota di partecipazione di Fiat in Chrysler e' aumentata dal 25% al 30%''. L'incremento ''e' dovuto al verificarsi del secondo dei tre Performance Events definiti in una recente revisione dell'accordo operativo del 10 giugno 2009, che amplia la partnership tra Chrysler Group e Fiat''.

Il secondo Performance Event consiste nel raggiungimento da parte di Chrysler Group di ricavi cumulativi superiori a 1,5 miliardi di dollari riferibili a vendite effettuate successivamente al 10 giugno 2009 al di fuori del Canada, Messico e Stati Uniti ('Paesi Nafta'), e nella sottoscrizione con Fiat o sue collegate di: un accordo che coinvolga almeno il 90% dei concessionari Fiat in Brasile nella distribuzione di uno o piu' veicoli Chrysler (inclusi veicoli del Gruppo Chrysler venduti con uno dei marchi di Fiat Group Automobiles); un accordo che coinvolga almeno il 90% dei concessionari Fiat nell'Unione Europea (Ue) nella distribuzione di uno o piu' veicoli Chrysler (inclusi veicoli del Gruppo Chrysler venduti con uno dei marchi di Fiat Group Automobiles) e che preveda, ai fini dei rilievi relativi alle emissioni di CO2, l'aggregazione delle flotte di veicoli Chrysler Group e Fiat nell'Unione Europea; un accordo che preveda la remunerazione di Chrysler Group per l'utilizzo da parte di Fiat o sue collegate delle sue tecnologie al di fuori dei Paesi Nafta.

Chrysler ricorda inoltre di aver raggiunto il primo degli step previsti, che ha portato la partecipazione di Fiat dal 20% al 25%, nel gennaio 2011, con la produzione negli Stati Uniti (Dundee Michigan) del motore Fire (Fully Integrated Robotized Engine) e che Fiat ''potra' ulteriormente aumentare la propria quota in Chrysler Group, sino al 35%, attraverso il raggiungimento del terzo Performance Event che prevede la produzione commerciale negli Stati Uniti di un'autovettura basata su una piattaforma Fiat con prestazioni di almeno 40 miglia per gallone''.


 

All'interno del sito

il blog di marenostrum"E il naufragar m'è dolce in questo mare"

Il blog del Direttore Giuseppe Di Claudio.

L'attualità, la politica, il costume, la società: piccole dosi di quotidianità commentate dal direttore della Rivista. Commenta i post, vota il tuo preferito per lasciare traccia dei tuoi gusti e visita l'archivio storico degli interventi.

Il cerca-notizie!

Consulta i nostri RSS, le notizie comparate tra i vari media italiani e spagnoli.

Con un solo strumento ora è possibile verificare come i media delle due nazioni affrontano lo stesso tema, scelto da te. 

Marenostrum è la vetrina delle eccellenze del made in Italy in Spagna

Naviga i contenuti

Presentazione del premio giornalistico internazionale "Gaetano Scardocchia" - Prima edizione anno 2009. 4 maggio 2009.

I video dei ristoranti di Marenostrum

Panettoni
hoteles NH España
Grazie Mille, italian Bar Madrid