RedBlueDark SmallMediumLarge NarrowWideFluid
16 MARZO: 29 ANNI DAL SEQUESTRO MORO PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Venerdì 16 Marzo 2007 09:08

Sono stati - e sono destinati a restare - i 55 giorni più misteriosi dell'intera storia dell'Italia repubblicana.

Image
ALDO MORO
Ancora oggi, a distanza di ventinove anni, soltanto rievocare il caso Moro vuol dire prepararsi ad entrare in un ramificato tunnel di segreti e interrogativi, di domande senza risposta e di inconfessabili trame.

Il tempo che corre non solo ci allontana dalla completa verità sulla strage di via Fani, la lunga detenzione di un uomo politico di primo piano e la sua orrenda fine, ma rende tutto più complesso.

Il trascorrere degli anni che sempre più ci fa apparire lontano quel tragico evento, anziché semplificare il quadro di insieme della vicenda, tende ad aggiungere nuovi tasselli ad un mosaico che appare ormai infinito.

Aldo Moro, presidente della DC, per almeno vent'anni personaggio centrale della politica italiana, viene sequestrato da un commando delle Brigate Rosse il 16 marzo 1978, in via Fani a Roma, alla vigilia del voto parlamentare che - per la prima volta dal 1947 -sancisce l'ingresso del partito comunista nella maggioranza di governo.

Per rapirlo la sua scorta, composta da cinque uomini, viene sterminata. Il gruppo armato che s'impadronisce di Moro afferma di volerlo processare, per processare tutta la Democrazia Cristiana, forse addirittura non rendendosi conto di aver gettato sulla scena politica nazionale una bomba ad alto potenziale.

I 55 giorni in cui Moro sarà detenuto in un "carcere del popolo" apriranno infatti una serie di enormi contraddizioni in seno all'intera classe politica italiana, mentre i brigatisti finiranno col dimostrarsi - con i loro documenti miopi e vetusti - completamente avulsi dalla realtà storica del paese.

La fine di Moro è nota: il 9 maggio 1978 Mario Moretti, capo dell'organizzazione armata, lo ucciderà, "eseguendo la sentenza", così come scritto nell'ultimo comunicato delle BR.

Quel colpo di pistola, con tanto di silenziatore, risulta assordante ancora oggi.


Ultimo aggiornamento Venerdì 16 Marzo 2007 09:09
 

All'interno del sito

il blog di marenostrum"E il naufragar m'è dolce in questo mare"

Il blog del Direttore Giuseppe Di Claudio.

L'attualità, la politica, il costume, la società: piccole dosi di quotidianità commentate dal direttore della Rivista. Commenta i post, vota il tuo preferito per lasciare traccia dei tuoi gusti e visita l'archivio storico degli interventi.

Il cerca-notizie!

Consulta i nostri RSS, le notizie comparate tra i vari media italiani e spagnoli.

Con un solo strumento ora è possibile verificare come i media delle due nazioni affrontano lo stesso tema, scelto da te. 

Marenostrum è la vetrina delle eccellenze del made in Italy in Spagna

Naviga i contenuti

Presentazione del premio giornalistico internazionale "Gaetano Scardocchia" - Prima edizione anno 2009. 4 maggio 2009.

I video dei ristoranti di Marenostrum

hoteles NH España
Grazie Mille, italian Bar Madrid
Panettoni