RedBlueDark SmallMediumLarge NarrowWideFluid
L'ira del cavaliere PDF Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe Di Claudio   
Lunedì 24 Ottobre 2011 17:43

Al via il Consiglio dei ministri a palazzo Chigi con oltre un'ora di ritardo. All'ordine del giorno le misure anti-crisi che l'Italia dovra' assumere per rassicurare l'Europa.  Scatto di orgoglio della banca italiana.

 

Resta da sciogliere il nodo delle pensioni. La Lega Nord fa muro contro la proposta del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, di alzare l'eta' pensionabile a 67 anni. Nelle ultime ore, a quanto si apprende, sarebbe aumentata la tensione tra Pdl e Carroccio, che durante il vertice di via Bellerio avrebbe elaborato una sua proposta.

Quest'ultima sarebbe stata quindi discussa dal premier, dal leader leghista Umberto Bossi, dal ministro dell'Economia Giulio Tremonti. All'incontro, che ha preceduto il Consiglio dei Ministri, si sono aggiunti in un secondo momento anche il ministro della Semplificazione, Roberto Calderoli e il ministro dell'Interno, Roberto Maroni.

L'ira del cavaliere non è sbollita dopo i sorrisi e ammiccamenti di Merkel e Sarkozy. Prima della riunione del CdM è stata diffusa una nota di Palazzo Chigi: L'Unione europea e i Paesi dell'euro non hanno nulla da temere dall'economia italiana. La rassicurazione e' del Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi. ''Onoriamo il nostro debito pubblico puntualmente - ha detto il premier in un comunicato - abbiamo un avanzo primario piu' virtuoso di quello dei nostri partner, faremo il pareggio di bilancio nel 2013 e nessuno ha alcunche' da temere dalla terza economia europea, e da questo straordinario paese fondatore che - ha sottolineato - tiene cara la cooperazione sovranazionale almeno quanto la sua orgogliosa indipendenza''.

''Quanto alle turbolenze da debito sovrano e da crisi del sistema bancario, in particolare franco-tedesco, abbiamo posizioni ferme, che - ha fatto sapere il presidente del Consiglio - porteremo al prossimo vertice dell'Unione''. Berlusconi torna infine a parlare della necessita' di rafforzare la governance europea.

''L'euro e' l'unica moneta che non abbia alle spalle, come il dollaro o la sterlina o lo yen, un prestatore di ultima istanza disposto a difendere strutturalmente la sua credibilita' di fronte all'aggressivita' dei mercati finanziari. Questa situazione - ha concluso - va corretta una volta per tutte, pena una crisi che sarebbe crisi comune di tutte le economie europee''.

Uno scatto di orgoglio nazionale viene anche da Intesa Sanpaolo. ''Non abbiamo bisogno di un aumento di capitale''. Lo ha detto l'ad di Intesa Sanpaolo Corrado Passera a margine del convegno ''Make it in Italy'' svoltosi a Torino. ''Abbiamo fatto quello che dovevamo fare e siamo oltre il 10% del Core Tier 1''. Passera ha sottolineato che ''non esistono le banche, esistono banche che hanno fatto bene il loro mestiere e altre no, banche che hanno fatto l'aumento di capitale e altre no. Noi lo abbiamo fatto in tempo, siamo oltre il 10% del Core Tier 1''. Intesa Sanpaolo ha varato nel maggio scorso un aumento di capitale da 5 miliardi di euro.


Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Ottobre 2011 18:59
 

All'interno del sito

il blog di marenostrum"E il naufragar m'è dolce in questo mare"

Il blog del Direttore Giuseppe Di Claudio.

L'attualità, la politica, il costume, la società: piccole dosi di quotidianità commentate dal direttore della Rivista. Commenta i post, vota il tuo preferito per lasciare traccia dei tuoi gusti e visita l'archivio storico degli interventi.

Il cerca-notizie!

Consulta i nostri RSS, le notizie comparate tra i vari media italiani e spagnoli.

Con un solo strumento ora è possibile verificare come i media delle due nazioni affrontano lo stesso tema, scelto da te. 

Marenostrum è la vetrina delle eccellenze del made in Italy in Spagna

Naviga i contenuti

Presentazione del premio giornalistico internazionale "Gaetano Scardocchia" - Prima edizione anno 2009. 4 maggio 2009.

I video dei ristoranti di Marenostrum

Panettoni
hoteles NH España
Grazie Mille, italian Bar Madrid