RedBlueDark SmallMediumLarge NarrowWideFluid
Gestione incredibile della vicenda Bini Smaghi PDF Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe Di Claudio   
Venerdì 28 Ottobre 2011 16:53

Ancora una brutta figura del governo nella vicenda BCE - Bini Smaghi. Adesso se ne occupa il presidente della Repubblica Napolitano.

 

 

 

Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha ricevuto nel pomeriggio al Quirinale il dott. Lorenzo Bini Smaghi, membro del Comitato Esecutivo della Banca Centrale Europea. Lo rende noto un comunicato. È la svolta per consentire l'avvicendamento  di  un rappresentante francese nel Comitato esecutivo della BCE, non essendo logica la contestuale presenza di due rappresentanti italiani.

La vicenda è stata gestita in maniera molto discutibile. Berlusconi si dice soddisfatto per la reazione europea alla lettera di intenti del governo che faceva il punto anche sui provvedimenti con cui e' stata affrontata finora la crisi internazionale. In una telefonata alla trasmissione televisiva ''Porta a Porta'', il premier si rammarica per non aver incontrato il presidente francese Nicolas Sarkozy e invita nuovamente Lorenzo Bini Smaghi a dimettersi dal board della Bce perche' quel ruolo spetta alla Francia.

L'invito pubblico del premier non è piaciuto all'economista italiano che si è lamentato della procedura insolita (i panni sporchi si lavano in casa),  anche in occasione della telefonata col falso Bossi, trappola tesa da La Zanzara. Nella stessa telefonata Bini Smaghi rassicura Bossi che una soluzione si troverà  comunque.

Gli inviti del governo a dimettersi nei confronti del commissario italiano alla BCE sono proseguiti anche oggi. Il governo non puo' chiedere le dimissioni di un componente della Banca Centrale Europea ma fa appello al senso di responsabilita' nazionale. Lo ha detto il ministro degli Affari esteri Franco Frattini, intervenendo sul nodo della presenza di Lorenzo Bini Smaghi nel board dellla Bce dopo al nomina di Mario Draghi a presidente. Secondo Frattini non c'e' un ''caso Bini Smaghi'' ma ''c'e' un caso di responsabilita' e coscienza individuale. Sappiamo che non possiamo dare ordini a componenti della Bce ma possiamo fare un appello al senso di responsabilita' nazionale''.

E ancora Berlusconi. Quella creata da Lorenzo Bini Smaghi e' ''una situazione spiacevole che spero di sblocchi al piu' presto''. Lo ha dichiarato il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, intervenuto a La Telefonata su Canale 5. ''Il problema e' che c'e' qualcuno che pensa di potersi comportare contro gli interessi del proprio Paese causando uno spiacevole contenzioso con un Paese amico. Quando Draghi fu indicato alla Presidenza della Bce - ha ricordato Berlusconi - con il supporto di Sarkozy e in sostituzione di un presidente francese, noi ci impegnammo affinche' fosse garantita. come e' logico, la presenza francese nel board della Bce, lasciando libero il posto occupato dal componente italiano. Confido - ha concluso il premier - nel senso di responsabilita' e dello Stato che certamente non mancano al dottor Bini Smaghi. Questa e' una situazione spiacevole nella quale il governo non ha responsabilita' che spero si sblocchi al piu' presto''.

Lorenzo Bini Smaghi deve dimettersi dal board della Bce ma ''la gestione di tutta la vicenda da parte del governo e' stata incredibile''. E' uno dei passaggi dell'intervento di Pier Luigi Bersani, segretario del Pd, a Radio Anch'io.

Bini Smaghi, a questo punto si dimetterà, perché sarà Napolitano a tessere la trama per una soluzione che non dispiaccia alle parti in causa. Se il governo non ha il potere di chiedere le dimissioni di Bini Smaghi, avrebbe dovuto astenersi dagli inviti rivolti sulla carta stampata.

Una locuzione latina recita:  "promoveatur ut amoveatur". Ma queste cose si fanno nel chiuso dei palazzi e non sulle pagine dei giornali. Dal momento che Bini Smaghi è un economista di tutto rispetto, ha tutto il diritto di trattare una anticipata uscita dalla BCE.  Non c'è dubbio,  che ancora una volta il governo - così come per l'avvicendamento nella Banca d'Italia - abbia perso un'occasione  per evitare l'ennesima brutta figura.


Ultimo aggiornamento Venerdì 28 Ottobre 2011 17:36
 

All'interno del sito

il blog di marenostrum"E il naufragar m'è dolce in questo mare"

Il blog del Direttore Giuseppe Di Claudio.

L'attualità, la politica, il costume, la società: piccole dosi di quotidianità commentate dal direttore della Rivista. Commenta i post, vota il tuo preferito per lasciare traccia dei tuoi gusti e visita l'archivio storico degli interventi.

Il cerca-notizie!

Consulta i nostri RSS, le notizie comparate tra i vari media italiani e spagnoli.

Con un solo strumento ora è possibile verificare come i media delle due nazioni affrontano lo stesso tema, scelto da te.

Marenostrum è la vetrina delle eccellenze del made in Italy in Spagna

Naviga i contenuti

Presentazione del premio giornalistico internazionale "Gaetano Scardocchia" - Prima edizione anno 2009. 4 maggio 2009.

I video dei ristoranti di Marenostrum

Grazie Mille, italian Bar Madrid
hoteles NH España
Panettoni