RedBlueDark SmallMediumLarge NarrowWideFluid
La Ue vuole la Spagna alla riunione del G20 PDF Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe Di Claudio   
Martedì 04 Novembre 2008 07:34

La Commissione europea di José Manuel Barroso "appoggia la Spagna" di José Luis Zapatero nella sua 'lotta' per partecipare al summit del G20 che si terrà a Washington il 15 novembre. Anche l'Olanda fa sentire la sua voce per essere presente al summit.

E' quanto hanno riferito Barroso e Zapatero durante una conferenza stampa a Madrid prima di un pranzo di lavoro in cui hanno discusso di diversi temi fra cui, appunto, la crisi finanziaria ed economica internazionale.

"La Commissione e tutte le istituzioni europee appoggiano la partecipazione della Spagna", ha detto Barroso davanti alla stampa convocata per l'occasione, "la Spagna può dare un grande contributo perché ha un'esperienza di grande interesse in materia di gestione e supervisione finanziaria per la riforma del sistema finanziario globale".

"A me piacerebbe che (Barroso) fosse di nuovo alla guida della Commissione europea per un nuovo mandato", ha assicurato Zapatero, esprimendo il suo "appoggio per questo obiettivo". Zapatero, insomma, è davvero pronto a tutto pur di essere a Washington, anche se non ha voluto rispondere chiaramente alle domande sull'ipotesi che la Spagna occupi uno dei seggi spettanti alla Francia, che ne ha due (uno come nazione del G20 e uno come presidenza di turno dell'Unione europea).

Un'opzione confermata  da Henri Guaino, consigliere del presidente Nicolas Sarkozy, ma che in Spagna l'opposizione del Partido popular (Pp) ha tacciato come "non dignitosa". Zapatero  si è limitato a scherzarci su: "Certo non immagino di stare in piedi, serve una sedia".

Il premier spagnolo ha anche detto di non avere "la sensazione che qualcuno voglia dire di no alla presenza della Spagna", e che chiunque vinca domani le elezioni americane "sarà competente da gennaio", per far capire di non sperare in un appoggio decisivo in caso di vittoria di Barack Obama.

Madrid sta intensificando le sue pressioni diplomatiche, che vanno dagli stessi Stati Uniti (a cui come paese ospite spetta modificare il formato del G20 per far spazio ad altri invitati) al Brasile (presidente di turno del G20) all'Unione europea e la Francia, su cui sembrano appuntarsi le speranze più consistenti. Il capo di Stato francese Nicolas Sarkozy - come presidente di turno del Consiglio europeo - ha convocato un summit Ue straordinario per venerdì prossimo a Bruxelles per definire una posizione comune dell'Ue in vista della riunione di Washington: in quell'occasione, sarà anche discusso un documento preparato dalla Spagna con delle proposte per affrontare la crisi mondiale in modo coordinato, che oggi Barroso ha definito "molto interessante". "Sono fiducioso che una soluzione si troverà", ha concluso Barroso.

Ma a complicare l'inteso lavoro diplomatico messo in atto dalla Spagna arriva una richiesta da parte dell'Olanda di essere presente al G20. Come è noto il reddito del piccolo paese europeo è circa la metà di quello spagnolo, ma la rendita pro-capite è sicuramente superiore. Inoltre l'Olanda partecipa al G10, dove la Spagna non è presente. A questo punto Sarkozy nei prossimi giorni dovrà vedersela con questo problema in occasione del vertice europeo, ma sicuramente la decisione non è nelle mani dell'Europa, ma solo in quelle americane che, sin dall'inizio hanno deciso di non allargare gli inviti a paesi estranei al G20.


Ultimo aggiornamento Martedì 04 Novembre 2008 08:00
 

All'interno del sito

il blog di marenostrum"E il naufragar m'è dolce in questo mare"

Il blog del Direttore Giuseppe Di Claudio.

L'attualità, la politica, il costume, la società: piccole dosi di quotidianità commentate dal direttore della Rivista. Commenta i post, vota il tuo preferito per lasciare traccia dei tuoi gusti e visita l'archivio storico degli interventi.

Il cerca-notizie!

Consulta i nostri RSS, le notizie comparate tra i vari media italiani e spagnoli.

Con un solo strumento ora è possibile verificare come i media delle due nazioni affrontano lo stesso tema, scelto da te. 

Marenostrum è la vetrina delle eccellenze del made in Italy in Spagna

Naviga i contenuti

Presentazione del premio giornalistico internazionale "Gaetano Scardocchia" - Prima edizione anno 2009. 4 maggio 2009.

I video dei ristoranti di Marenostrum

Panettoni
Grazie Mille, italian Bar Madrid
hoteles NH España