RedBlueDark SmallMediumLarge NarrowWideFluid
Al Bit di Milano gusto, spiritualità, gruppi e aria aperta PDF Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe Di Claudio   
Sabato 21 Febbraio 2009 10:47

Più che turismo, “turismi”. Questo il tratto distintivo che emerge dagli eventi che segnano questa seconda giornata di Bit: le forme di turismo tematico, con una forte motivazione, non solo non risentono del clima di crisi, ma anzi continuano a crescere.

L’accento è sull’enogastronomia al convegno "Il cibo come medium dei territori". Prodotti, vini, cucina e ambiente: ricetta del Made in Italy per attrarre i viaggiatori, che ha inaugurato questa mattina la seconda edizione di CerticiBit, l’appuntamento di Bit con il turismo delle buone abitudini alimentari e delle produzioni enogastronomiche di qualità.

Il buon cibo e il buon vino spiccano tra le motivazioni più forti per visitare il nostro paese, come confermano i dati: una ricerca di Istituto Piepoli-Leonardo-Ice mostra che per quasi un turista straniero su due (il 45%) prodotti tipici e vini Doc sono i memorabilia preferiti del viaggio in Italia.

Per gli italiani, secondo dati Coldiretti il cibo e la buona cucina sono il simbolo per eccellenza del Made in Italy per quasi due italiani su tre (il 63%). “Commercianti, ristoratori, operatori turistici e utenti finali sono tutti d’accordo nel sostenere che il buon cibo e i buoni vini sono un elemento fondamentale nelle scelte di viaggio e possono trasformare in territori a vocazione turistica anche aree che non possiedono altri attrattori, facendo da volano per lo sviluppo complessivo delle collettività,” ha commentato Adalberto Corsi, presidente di Fiera Milano Expocts e vicepresidente vicario di Unione del Commercio di Milano.

“Per questo CerticiBit rappresenta una straordinaria opportunità per tutti i visitatori di Bit, sia gli Operatori sia i Viaggiatori”. Corrado Peraboni, amministratore delegato di Fiera Milano Expocts, ha spiegato nel suo intervento che “dalle rilevazioni del nostro osservatorio BitLab, che monitora oltre 7.000 articoli l’anno di media di tutto il mondo dedicati all’Italia, emerge chiaramente che le impressioni legate a un gusto, a un sapore, che diventa ancora più speciale perché provato nel contesto del suo territorio, sono una delle esperienze più forti che i visitatori stranieri riportano in patria dal loro viaggio in Italia. Si tratta di una formidabile leva di sviluppo perché tutti i nostri dati confermano che le forme di turismo motivazionale continueranno a crescere”.

Al dibattito, moderato dal giornalista enogastronomico Davide Paolini, sono intervenuti il presidente della VIII Commissione Ambiente della Camera dei Deputati, on. Angelo Alessandri, e il presidente del Toruring Club Italiano Roberto Ruozi. Il convegno ha segnato il via al programma culturale di CerticiBit, che prosegue fino a domenica 22 al pad. 1. Un’altra motivazione sicuramente fortissima è quella spirituale alla quale Bit dedica una novità assoluta.

Si chiama Bit Itinera ed è il primo workshop in Italia dedicato al fenomeno del turismo religioso. Organizzato in collaborazione con Aurea - Borsa del Turismo Religioso e Spazio Eventi, Bit Itinera si è aperto oggi venerdì 20 febbraio al pad. 8 con la partecipazione di 60 tra incaricati diocesani, agenzie di viaggi, animatori parrocchiali da un lato, e 150 rappresentanti di servizi quali centri diocesani di accoglienza, luoghi di culto, destinazioni mete di pellegrinaggi dall’altro.

Anche la scelta di condividere le vacanze in gruppo si conferma tra le motivazioni più gettonate, e ritorna sempre oggi venerdì 20 febbraio 2009 anche Buy Club International, il workshop internazionale dedicato all’incontro tra Seller esponenti dell’offerta aggregata – consorzi di commercializzazione, tour operator, agenzie di viaggi – e Buyer nazionali ed esteri appartenenti alla categoria delle associazioni, organizzato da Fiera Milano Expocts in collaborazione con Tourist Trend, società specializzata nell’associazionismo, per la selezione dei Buyer.

A Buy Club International sono attesi quest’anno 300 Seller nazionali e internazionali e 165 Buyer (+ 8% sul 2008), di cui 85 club italiani e 80 internazionali. Un’altra delle motivazioni forti che emerge dai trend monitorati da Bit è il desiderio di vivere la vacanza all’aria aperta e gestire in modo più flessibile il tempo libero, per esempio con un camper.

Una modalità di viaggio complementare che trova estimatori sempre più numerosi: dopo la Francia, leader europeo, l’Italia è ormai vicina ai numeri della Germania, anche grazie alle ormai 1.000 aree di sosta esistenti nel nostro Paese. Un mercato che, per l’industria turistica italiana, riveste una grande importanza: secondo i dati di Assocamp, l’associazione di categoria di Confcommercio che rappresenta il 90% dei concessionari sul territorio nazionale, sono 800mila le persone che ogni anno si muovono in camper per turismo con gli oltre 230mila autocaravan in circolazione, creando un indotto sul territorio di oltre 700 milioni di euro, mentre sono 14.500 i veicoli venduti ogni anno per un fatturato di circa 750 milioni di euro. Per supportare gli Operatori nel cogliere questa opportunità di business e per aiutare il Pubblico a conoscere meglio questo mondo, grazie a un accordo tra Fiera Milano Expocts e Assocamp, Bit 2009 presenta una speciale area camper, ospitata ai pad. 5-7. In quest’area, i visitatori trovano una selezione rappresentativa dell’offerta attuale delle maggiori case produttrici nazionali e internazionali, come Adria, Caravans International, Challenger, Giotti Line, Hymer, Kentucky, Laika, Miller, Mobilvetta, Rimor e tante altre. Bit 2009 prosegue al quartiere fieramilano di Rho fino a domenica 22 febbraio.


Ultimo aggiornamento Sabato 21 Febbraio 2009 10:56
 

All'interno del sito

il blog di marenostrum"E il naufragar m'è dolce in questo mare"

Il blog del Direttore Giuseppe Di Claudio.

L'attualità, la politica, il costume, la società: piccole dosi di quotidianità commentate dal direttore della Rivista. Commenta i post, vota il tuo preferito per lasciare traccia dei tuoi gusti e visita l'archivio storico degli interventi.

Il cerca-notizie!

Consulta i nostri RSS, le notizie comparate tra i vari media italiani e spagnoli.

Con un solo strumento ora è possibile verificare come i media delle due nazioni affrontano lo stesso tema, scelto da te. 

Marenostrum è la vetrina delle eccellenze del made in Italy in Spagna

Naviga i contenuti

Presentazione del premio giornalistico internazionale "Gaetano Scardocchia" - Prima edizione anno 2009. 4 maggio 2009.

I video dei ristoranti di Marenostrum

hoteles NH España
Panettoni
Grazie Mille, italian Bar Madrid