RedBlueDark SmallMediumLarge NarrowWideFluid
Crisi e magia PDF Stampa E-mail
Martedì 24 Febbraio 2009 10:37

Tempi di crisi economica e la gente si rifugia nell'esoterismo cercando una soluzione ai propri problemi

Il dibattito sulla magia ha da sempre impegnato studiosi d'ogni campo,dagli antropologi agli psicologi, agli storici che hanno trovato risposte diverse e mai definitive sull'argomento. Ma cos'è la magia.. "questa scienza" sempre oggetto di stupore, polemiche, timore, riverenza, spesso speculazione?

Secondo lo studioso Frazer, essa costituiva e costituisce ancora tutta" la vita mistica e scientifica dell'uomo primitivo e rappresenta il primo stadio di sviluppo che sia possibile supporre nella mente umana". Ma chi sono i maghi, oggi?

Astrologhi, cartomanti, veggenti,chiromanti o guaritori, certamente dei buoni conoscitori dell'animo e delle umane debolezze... Veri o presunti , più professionali di un tempo, o quanto meno più tecnologizzati, lavorano al pc per analizzare date e bioritmi , anche se qualcuno ancora ama paludarsi di suggestioni più esoteriche. Vi ricorrono poveri e potenti, colti e incolti, casalinghe ed artisti; rilasciano, talvolta, regolare fattura (fiscale, s'intende!) e vengono più semplicemente dai propri paesini natali di cui vantano il nome (alla ....Leonardo da Vinci, per intenderci) piuttosto che dal lontano Oriente, anche se usano,pseudonimi suggestivi..... Spesso lavorano presso canali rai-tv privati e pubblici, ospiti d'onore in programmi rete, detengono rubriche su riviste, pubblicano inserzioni per propagandare se stessi e le proprie doti.

Si spostano di città in città per consultazioni sostituiti in loco da moderne e diligenti segreterie telefoniche che rassicurano e promettono, nell'attesa ,serenità e benessere. Vendono talismani, preparano filtri, levano( o mettono) il malocchio , assicurano successo, salute, benessere, felicità, ricchezza,amore,fortuna.... Leggono sfere di cristallo, carte, mani, fondi di caffè; manovrano bicchieri, pendolini; usano erbe lacustri, frammenti di unghie, riccioli, fotografie, pietre, colle, gessi e cere... Cos'è cambiato rispetto alle bacchette, alle bussole divinatorie cinesi, ai catini, coltelli, anelli, fusi, scale, rotelle, specchi greco-romani, o al sacco medico di un irochese, ai fantocci totemici, le piume,gli ossari,le perle, i ciottoli sacri dei Sioux? e, soprattutto, perchè magia..ancora oggi? Ogni tempo e ogni società ha cercato risposte al bisogno di sicurezza e -in fondo- alla paura della morte e dell'annullamento insito nell'animo umano.

La credenza nella reincarnazione del mondo orientale o della resurrezione di quello cattolico che dà speranza nel futuro, così come l'epicureismo come filosofia di vita che dà immediatezza nel presente, come semplicemente un mago, un astrologo, un cartomante, una pietra, un amuleto , sopperiscono alla necessità di certezza e conoscenza di fronte al timore dell'ignoto, di persone in cerca di surrogati di sicurezza che "delegano " o condividono così con altri la responsabilità delle proprie azioni o il "destino" della propria vita. Ci si rifugerebbe,dunque, nella vita, o nello spiritismo per trovare un contatto con quella futura e, perchè no, nell'ufologia alla ricerca di nuove dimensioni possibili di vite alternative magari parallele. Ma perchè questa sete di rassicurazione?

Questa società, pur scandita dal progresso scientifico vive lacerazioni dovute a crisi di valori che il suo stesso acceso razionalismo contribuisce ad abbattere e disgrega se stessa nella ricerca di piaceri consumistici, all'inseguimento di una serenità e felicità "acquistabili" come un qualunque altro bene di consumo; come se l'equilibrio dipendesse dall'avere e non dall'essere......antico dilemma! Maghi ieri,oggi: prima sul rogo, ora sui giornali. Figure che esisteranno sempre perchè la propensione al magico nasce dal fondo più amaro della condizione umana, essendo eterna la necessità che l'alimenta...

Anche il Faust, dopo una vita dedicata agli studi, nella convinzione raggiunta di un sapere che da solo non è nè conoscenza, nè gioia, si dà alla magia... "se mai il potere o la parola dello Spirito gli rivelassero ancora qualche segreto...."

Lilli Blanco


Ultimo aggiornamento Martedì 24 Febbraio 2009 10:58
 

All'interno del sito

il blog di marenostrum"E il naufragar m'è dolce in questo mare"

Il blog del Direttore Giuseppe Di Claudio.

L'attualità, la politica, il costume, la società: piccole dosi di quotidianità commentate dal direttore della Rivista. Commenta i post, vota il tuo preferito per lasciare traccia dei tuoi gusti e visita l'archivio storico degli interventi.

Il cerca-notizie!

Consulta i nostri RSS, le notizie comparate tra i vari media italiani e spagnoli.

Con un solo strumento ora è possibile verificare come i media delle due nazioni affrontano lo stesso tema, scelto da te.

Marenostrum è la vetrina delle eccellenze del made in Italy in Spagna

Naviga i contenuti

Presentazione del premio giornalistico internazionale "Gaetano Scardocchia" - Prima edizione anno 2009. 4 maggio 2009.

I video dei ristoranti di Marenostrum

Grazie Mille, italian Bar Madrid
hoteles NH España
Panettoni