RedBlueDark SmallMediumLarge NarrowWideFluid
Delirio condominiale ovvero quando la vita privata diventa pubblica… PDF Stampa E-mail
Mercoledì 15 Luglio 2009 08:24
Satira sociale: Delirio condominiale ovvero quando la vita privata diventa pubblica… I mali dei tempi moderni((

 
Mi sta venendo un complesso: quello del condominio. Sarà ormai una fissazione, ma vivo tappata in casa, ciabatte, feltrini sotto le sedie, radio-televisione-al minimo,sonerie del telefono abbassate, niente sveglia. E medito l’acquisto di tappi per le orecchie.
Parlo con voce sommessa e mi muovo con la leggerezza di un fantasma. Sembrano tornati i tempi del coprifuoco, ma sono atterrita dall’idea che la mia vita possa essere “ pubblicata” come questa dei miei amati vicini …
Vivo, infatti, in condominio : dodici appartamenti in palazzine immerse nel verde ma impropriamente denominate “Oasi”. Pareti come pasta sfoglia. Quattro piani. Io che vivo al secondo aspiro alla beatificazione. Le mie notti sono scandite ogni ora da un pendolo non ben identificato, mentre l’alba è annunciata dall’agghiacciante trillo démodé della sveglia del piano di sopra di una famiglia evidentemente sorda.
Il resto è vita.: la serranda alzata forse dall’Invincibile Hulk, ticchettio di tacchi a spillo sull’impiantino, notiziario del mattino “gratis et amori dei” , la cantatina stonata di lui nel bagno e l’immancabile grido di lei “ il caffè ,è salito il caffè?!! Quindi grida alternate di madre e padre all’indirizzo dei figli e relativo piagnisteo dei suddetti. Alle sette-e-trenta vanno via…ma nel frattempo si svegliano gli iraniani del piano di sotto. Grida e preghiere in lingua-madre mentre mi ficco sotto le lenzuola per non sentire il viavai impazzito dei loro turni in bagno con porte buttate giù, finchè rassegnata ed esausta mi alzo ed affaccio al balcone.
Piove? Macchè! Quella del terzo piano ha fatto di nuovo il bucato. O sta innaffiando le piante? Calpesto con saggio stoicismo le briciole e i resti sfuggiti dalla tovaglia della cena dei Rossi: nespole, prugne ( seconda la stagione la digestione), raramente frutta secca: Mi risparmiano il melone…L’anno scorso da un nocciolo di pesco finito in un mio vaso mi è nato un virgulto. Che emozione.
Pèrdono di tutto e perdòno tutto: dai cocci di vetro della finestrella ad ogni sciroccata,ai posacenere, strofinacci, mollette, magliette.I mutandoni del nonno…. Io ammonticchio e mensilmente scendo il tutto in androne . Comincio a far pulizie. Nessu bisogno di orologio. La mia vicina di destra, famosa soprano, attacca a schiarirsi la voce alle 9 in punto ed io a quell’ora spengo la radio risparmiando energia e il biglietto dell’opera.. Odiavo la lirica ma ora so interi libretti a memoria . Tre volte a settimana dà lezioni ed io aspetto con ansia scale, gorgheggi e stecche puntuali , sempre allo stesso punto…. Verso le 10 intermezzo indiano : tam tam e segnali di fumo da sinistra. La nonna arrostisce in balcone, mentre il nipotino affidatogli batte le scarpe contro l’inferriata per protesta tra effluvi di peperoni, melanzane, cipolle….salsiccia….pesce! S’ode a destra uno.. squillo di tromba a seconda della direzione del vento… “Mariaaa! m’affumichi ‘u bucatoooo!” Corrono i pensieri ( mentre attacco anch’io a cucinare) a quando anche Marco del 6B era piccolino. Ormai è uno spilungone rockettaro con uno strano ciuffo ritto colorato intesta! Questo che si sente è il suo stereo :dallo Zecchino d’Oro, alla musica techno..ne è passato di tempo!Mi tiene aggiornata con l’inglese, ma rumore… sfrenato quando nelle sue ore libere stranamente coincidenti con le altrui di riposo ,prova la batteria in garage al completo con gli amici….
Devo scoprire chi scende di notte le scale, rampa dopo rampa a precipizio. Possibile che la Bianchi goda di un’inconfessata vita notturna? Ma il portiere -e noi tutti -l’avremmo saputo…. Oggi pomeriggio c’è festa. E’ venuta la signora qui accanto a scusarsi per “l’inevitabile tramestio”. Appena una ventina di compagnetti , bufali scatenati come il figlio, immagino. La sorella ha già il ragazzo: motoretta e marmitta infernale. Da allora ho capito perché si chiama anche tubo di “scappamento”!
Ma il momento culminante è la lunga S E R A quando tutti tacciono ipnotizzati dal video ed io aspetto con orrore l’accendersi simultaneo di dodici televisori ( mio incluso) e quello strano mixage di telegiornali, spot, show,quiz, polizieschi o medici di turno che aleggia nell’etere:Canale 5 contro Rete 4 e Italia 1 , Emilio Fede contro Gerry Scotti, Berlusconi vero o imitato, i R.I.S. contro Dr. House, Montalbano, l’ammutinamento del Bounty, Paperissima contro le Iene o Candid Camera , Grande Fratello, L’Isola , La Fattoria, telenovelas….Amici veri o presunti, Tronisti in diretta o registrati, Platinette, Sgarbi, Accademie di danza contro Morgan di X-Factor…..ahimè finchè allucinata ed esausta vado a posare le stanche membra ed il cervello spappolato sul letto per un’altra interminabile notte….
Di riposare, infatti, non se ne parla nemmeno. Sono battaglie navali!!!! Spenta la luce litigano al 4A i cani del 2C, 3F e 1E si danno la voce, la gatta del 5D è innamorata.. E dopo lo sciacquone del 7G che tarda a venire (digestione lenta?), il divano-letto tirato del 6H e le serrande che calano, il tonfo di una, due tre scarpe (dov’è finita la quarta?) finalmente è S I L E N Z I O.
Te pareva! Anche stanotte quella rete che cigola..cigola… ma come cigola….!!!! ………….
Lilli Blanco

Ultimo aggiornamento Mercoledì 15 Luglio 2009 08:39
 

All'interno del sito

il blog di marenostrum"E il naufragar m'è dolce in questo mare"

Il blog del Direttore Giuseppe Di Claudio.

L'attualità, la politica, il costume, la società: piccole dosi di quotidianità commentate dal direttore della Rivista. Commenta i post, vota il tuo preferito per lasciare traccia dei tuoi gusti e visita l'archivio storico degli interventi.

Il cerca-notizie!

Consulta i nostri RSS, le notizie comparate tra i vari media italiani e spagnoli.

Con un solo strumento ora è possibile verificare come i media delle due nazioni affrontano lo stesso tema, scelto da te.

Marenostrum è la vetrina delle eccellenze del made in Italy in Spagna

Naviga i contenuti

Presentazione del premio giornalistico internazionale "Gaetano Scardocchia" - Prima edizione anno 2009. 4 maggio 2009.

I video dei ristoranti di Marenostrum

hoteles NH España
Panettoni
Grazie Mille, italian Bar Madrid