RedBlueDark SmallMediumLarge NarrowWideFluid
E padre Pio scende in campo in aiuto della maggioranza PDF Stampa E-mail
Scritto da Giuseppe Di Claudio   
Martedì 28 Settembre 2010 13:04

Sono io che ho portato i voti al Pd , se c'e' qualcuno da ringraziare non e' il Pd ma Padre Pio''.

''Lascio l'Api perche' e' giunto il momento di dare una mano alla risoluzione dei problemi del Paese. Occorre dare certezze alle imprese e alla gente che deve arrivare a fine mese. Aspettiamo domani il discorso di Berlusconi e vediamo se ci sono le condizioni per iniziare un percorso politico e votare questo documento che deve contenere necessariamente tutti i mezzi a sostegno del sud''. Lo dice a Radio Radicale il deputato Bruno Cesario che oggi ha annunciato di lasciare Alleanza per l'Italia. '

'Non abbiamo avuto contatti con Berlusconi - dice ancora Cesario -. Se ci sono le condizioni politiche all'interno del documenti inizieremo un confronto. Mi assumo le mie responsabilita', io non dove ringraziare in alcun modo il centro sinistra perche' essendo stato uno dei primi alle primarie nel collegio il Pd mi candido' all'ultimo posto, candidando prima di me amici degli amici. Il mio seggio e' scattato al di la' di ogni previsione. Sono io che ho portato i voti al Pd , se c'e' qualcuno da ringraziare non e' il Pd ma Padre Pio''.

Intanto le forze politiche prendono posizione sull'appuntamento di domani alla Camera dove il premier pronuncerà un discorso programmatico a difesa del suo governo.

''Non so quale conseguenza potrebbe avere una eventuale astensione dei finiani nell'ambito del voto sulle dichiarazioni del presidente del Consiglio alle Camere, di certo posso dire che in base alla mia opinione, siamo gia' nel dopo-Berlusconi, almeno a vedere come una parte importante della maggioranza si sta comportando''. Lo ha detto il vicepresidente dei senatori del Pd, Luigi Zanda conversando con i giornalisti a Palazzo Madama.

''Attualmente il governo non e' nelle condizioni di dire se sulle dichiarazioni del presidente del Consiglio ci sara' un voto di fiducia o di altro tipo. E' paradossale che non lo sappiano, semplicemente lo sanno e non lo vogliono dire''. Cosi' il vicecapogruppo dei senatori Idv, Fabio Giambrone al termine della conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama. Lo stesso Giambrone ha anche sottolineato che nel corso della riunione richieste specifiche in proposito sono state presentate dai senatori dell'opposizione ai rappresentanti del governo, il ministro dei Rapporti con il Parlamento, Elio Vito ed il sottosegretario Ravetto, ma che nessuna precisazione e' giunta al momento.

Dal PdL arriva invece una smentita sulla campagna acquisti dei peones: ''l'articolo pubblicato oggi da Repubblica, con le sue insinuazioni ed i suoi accostamenti ad una fantomatica compravendita di cosiddetti peones, e' totalmente destituito di fondamento''. E' quanto precisa un comunicato dell'ufficio stampa del Pdl. La nota spiega che ''Albertino Gabbana e Marco Pottino, come tutti coloro che lavorano nei partiti, a qualsiasi schieramento appartengano, hanno un regolare contratto di collaborazione con il gruppo alla Camera per una cifra netta di molto inferiore a quella spettante ai parlamentari e, contrariamente a quanto si legge sul quotidiano, non sono affatto senza traccia ma lavorano quotidianamente e duramente, con particolare attenzione al radicamento del partito sul territorio.

Per quanto riguarda poi la presunta compravendita, va sottolineato che i due (uno ex senatore e l'altro ex deputato) nella precedente legislatura sono passati da un gruppo all'altro della stessa maggioranza (dalla Lega a Forza Italia), senza per questo alterare gli equilibri parlamentari''.


Ultimo aggiornamento Martedì 28 Settembre 2010 13:17
 

All'interno del sito

il blog di marenostrum"E il naufragar m'è dolce in questo mare"

Il blog del Direttore Giuseppe Di Claudio.

L'attualità, la politica, il costume, la società: piccole dosi di quotidianità commentate dal direttore della Rivista. Commenta i post, vota il tuo preferito per lasciare traccia dei tuoi gusti e visita l'archivio storico degli interventi.

Il cerca-notizie!

Consulta i nostri RSS, le notizie comparate tra i vari media italiani e spagnoli.

Con un solo strumento ora è possibile verificare come i media delle due nazioni affrontano lo stesso tema, scelto da te.

Marenostrum è la vetrina delle eccellenze del made in Italy in Spagna

Naviga i contenuti

Presentazione del premio giornalistico internazionale "Gaetano Scardocchia" - Prima edizione anno 2009. 4 maggio 2009.

I video dei ristoranti di Marenostrum

hoteles NH España
Panettoni
Grazie Mille, italian Bar Madrid