La Juve campione d'inverno. Stampa
Scritto da Giuseppe Di Claudio   
Lunedì 17 Dicembre 2012 17:21

''Campioni d'Inverno a due giornate dalla fine del girone di andata: il travolgente ruolino di marcia dei bianconeri ha ricevuto un meritatissimo premio con netto anticipo''.

 

Cosi' la societa' sul sito internet ha celebrato il 'titolo' di campione d'inverno con due giornate di anticipo. Decisive le sconfitte di Inter e Napoli nella 17* giornata e soprattutto il 3-0 sull'Atalanta, che ha portato la Juve a 41 punti in classifica, a + 7 dai nerazzurri secondi: stesso bottino dello scorso anno, ma ottenuto appunto 180 minuti prima.

Come nella passata stagione e' stato ancora un successo sui bergamaschi a decretare il primato matematico al giro di boa, ma nella gara di ieri e' maturato in neanche mezz'ora di gioco. C'e' un dato che spicca su tutti quelli che sanciscono il dominio bianconero: il 99% di pericolosita' della squadra di Conte. Praticamente un tiro ad ogni azione. Impressionante, cosi' come la prova di Andrea Pirlo, autore di ben 110 passaggi riusciti, piu' del doppio di Vidal, secondo classificato nella speciale statistica, con 54.

La Juve, si legge ancora sul sito della societa', ha tirato 23 volte, centrando la porta in 13 occasioni. Sfortunato Sebastian Giovinco, che ha collezionato 8 tentativi, senza togliersi la soddisfazione del gol. E' andata meglio a Pirlo, autore di tre tiri e, soprattutto di una punizione capolavoro che gli e' valsa la quarta rete in stagione.

Urne bollenti per le squadre italiane impegnate nelle fasi finali di Champions League. Il calcio spagnolo negli ultimi anni ha dimostrato tutto il suo strapotere e anche la competizione europea piu' importante, sembra essere una questione a due tra Real Madrid e Barcelona.

Secondo Stanleybet tocchera' proprio a Juventus e Milan rendere piu' difficile il cammino dei campioni spagnoli verso la finale. La Juventus, infatti, dopo aver conquistato al rush finale il primo posto nel girone E, rischia di giocarsi la qualificazione ai quarti proprio contro il Real Madrid, considerato da Stanleybet, che propone la possibilita' a 4.50, l'avversario piu' probabile dei bianconeri insieme alla pari del Valencia.

Il Milan, invece, potrebbe dare del filo da torcere al Barcelona di Leo Messi: la possibilita' che l'urna prospetti uno scontro tra rossoneri e catalani e' considerata da Stanleybet molto probabile, con una quota di 4.25. I sorteggi del 20 dicembre, dunque, non saranno troppo fortunati per le italiane: il Real Madrid e' senz'altro la squadra piu' pericolosa per la Juventus, che potrebbe altrimenti affrontare l'Arsenal (5.25), il Porto, il Celtic o il Galatasaray (5.75), mentre il Camp Nou e' indubbiamente l'impegno piu' difficile nel ventaglio delle possibilita' del Milan, che, in alternativa, se la vedra' con il Manchester United (5.25), con i tedeschi del Bayern Monaco, del Borussia Dortmund, o dello Schalke (5.75), o con il Paris St. Germain dei grandi ex Ibra, Thiago e Ancelotti (5.75).

Sara' il testa a testa tra Barcelona e Real Madrid, secondo Stanleybet, ad animare la fase finale della Champions League 2012-2013, che si concludera' il prossimo 25 maggio al Wembley Stadium di Londra. Le due superpotenze della Liga, quotate rispettivamente a 3.55 e 4.00, sono infatti considerate dall'autorevole bookmaker di Liverpool le squadre favorite per la conquista della ''coppa dalle grandi orecchie'', forti dei colpi dei loro fuoriclasse Cristiano Ronaldo, Messi e Xavi che, in una sorta di ''anticipo'' del clasico, si contendono in questi giorni anche il Pallone d'Oro.

Ma i blaugrana e le merengues dovranno guardarsi dal pericolo tedesco. Quotate 8 volte la posta in gioco, il Bayern Monaco, sconfitto in finale ai rigori dal Chelsea l'anno scorso, e il Borussia Dortmund, cercheranno di riportare il trofeo in Germania, dove manca dal 2000, e insidiano le due squadre iberiche. Buone probabilita', secondo Stanleybet, anche per il Manchester United di Sir Alex Ferguson che, quotato a 11.00, precede di poco la prima italiana in gara, la Juventus, la cui vittoria e' bancata a 12.00. Decisamente inferiori, secondo i bookmaker, le possibilita' per il Paris St. Germain di Zlatan Ibrahimovic (20.00), e per lo Shaktar Donetsk guidato da Mircea Lucescu (25.00) responsabile, insieme alla Juventus, dell'eliminazione della prima grande esclusa del torneo, il Chelsea. L'Arsenal, che giocherebbe in casa la finale, e il Milan, quotate rispettivamente a 33.00 e a 40.00, aprono il ''gruppone'' di inseguitori e outsider: dietro El Shaarawy e compagni, nella lavagna di Stanleybet, ecco lo Schalke 04 (50.00), il Malaga e il Porto (60.00) e il Valencia (80.00). Praticamente impossibile, infine, la vittoria degli scozzesi del Celtic Glasgow (100.00) e dei turchi del Galatasaray (150.00).


Ultimo aggiornamento Lunedì 17 Dicembre 2012 17:28