2011: un'occasione per il turismo italiano Stampa
Scritto da Giuseppe Di Claudio   
Sabato 31 Gennaio 2009 10:03

"Il 2011 è un’occasione da non perdere per il rilancio del turismo in Italia".

È quanto ha dichiarato oggi Antonio Saitta, presidente della Provincia di Torino e del Comitato Italia 150, incaricato di organizzare i festeggiamenti per i 150 anni dell’unità d’Italia a Torino e in Piemonte, nell’ambito del convegno "Destinazione Italia 2020", che si tiene sino a domani a Torino.

"Stiamo progettando un grande evento intitolato "Esperienza Italia", che dal 17 marzo al 20 novembre 2011 permetterà di vivere un’esperienza nuova e indimenticabile dedicata al passato, al presente e al futuro del nostro Paese", ha annunciato Saitta, "ma sarà anche un’occasione per agire sulle potenzialità turistiche del territorio incrementando numero di presenze e durata di soggiorni e ampliando i target di riferimento".

"Promuoveremo il 2011 come l’anno giusto in cui programmare una visita nel nostro Paese", ha proseguito, "modulando l’offerta e incentrandola sulle qualità italiane più apprezzate dai turisti stranieri, dall’arte alla gastronomia: stiamo già preparando dei modelli di visita che si tramuteranno in veri e propri pacchetti turistici".

"Esperienza Italia" si rivolgerà ai 100 milioni di "italici" sparsi nel mondo: 60 milioni di cittadini italiani e immigrati, 3 milioni e mezzo di cittadini italiani residenti all’estero, le terze e quarte generazioni degli emigrati italiani (per cui si parla addirittura di 60 milioni di persone). A questi si sommano le persone che in tutto il mondo coltivano una passione per l’Italia, ne ammirano la cultura, ne studiano la lingua o ne comprano i prodotti.


Ultimo aggiornamento Sabato 31 Gennaio 2009 10:11